Quando la Scuola entra nel cuore: Riflessioni di un centista

100. Con questo numero si conclude l’ultima pagina del primo grande capitolo della mia vita, che recita più o meno così:
~ Ed ecco che il viaggio volge al termine. Come un frutto maturo, mi stacco dai rami possenti che mi hanno sostenuto e fatto crescere. Le mille albe ed i mille tramonti, dipinti giorno dopo giorno, assumono ora una forma nuova; la forma di preziose memorie da rievocare ogni qual volta la realtà ci interroghi sulle ragioni del nostro folle amore per i colori, del nostro irrefrenabile élan vital. Ogni volto, ogni sguardo, ogni lacrima e ogni sorriso: ricorderò tutto, facendo delle coraggiose esperienze vissute tasselli di un mosaico dalle dolci sfumature.

A questa scuola rendo grazie per essersi offerta come teatro di incontri, permettendomi di tessere relazioni così forti da rendere ciascun istante, ciascun piccolo sprazzo di vita, un tramite per cogliere l’essenza dell’infinito. Spero che la meraviglia e l’incanto della scoperta contraddistinguano il mio avvenire, facendo dell’avventura vissuta al De Nicola un esempio da rivendicare e riproporre. E che i capitoli che seguiranno mi diano l'opportunità di conoscere compagni avventurieri belli almeno un decimo di quelli con i quali ho condiviso il mio cammino. Grazie a chi mi ha fatto sognare, grazie a chi ha viaggiato con me, grazie per aver infiammato il mio cuore. Ai Denicolini del domani chiedo di prendersi cura di questa casa, troppo spesso insultata gratuitamente, innamorandosi ogni giorno di più degli altri e di sé stessi. Costruite occasioni di scambio e condivisione, dipingendo dei colori della vostra anima i muri spogli. Vi auguro di poter godere della fortuna di vivere quello che ho vissuto io. Grazie, per esserci, per essere in me.
Grazie De Nicola. Ad maiora! ~ Kevin Coci- V Et- I.I.S. “Enrico De Nicola”- San Giovanni La Punta (Catania)
#100voltematuro