Nell’ambito della "Realizzazione della crescita sociale e gestione della democrazia", è stato posto all’attenzione degli alunni dell’IIS “De Nicola-Ferraris”, il giudice Rosario Angelo Livatino, ucciso dalla mafia il 21 settembre 1990 e proclamato beato nella cattedrale di Agrigento il 9 maggio. E’ un uomo, simbolo della fede e della giustizia, modello di una vita semplice, ma intensa, di una dedizione al lavoro, vissuto in modo coerente, di un saldo senso civico e del dovere.

L’alunna Elisa Marletta della classe 4 E tur, ha realizzato un video, sottolineando il senso di giustizia vissuto con tanta dedizione.
Il lavoro è stato inviato all'associazione CittàInsieme di Catania, che lo ha mostrato il 22 maggio, in occasione della presentazione del libro "Non chiamatelo ragazzino" di Marco Pappalardo.
Lazzaro Napolitano e Cinzia Vasile